Placeholder address.
info@optime.it
011 0204111

Gara distribuzione gas ATEM Venezia 1: importanti pronunce del CdS

Consiglio di Stato

Con tre sentenze pubblicate nel corso della settimana, la Sezione V del Consiglio di Stato ha fissato alcuni importanti punti in ordine a proprietà delle reti e gara per l’affidamento del servizio di distribuzione gas nell’ATEM Venezia 1.
In particolare, con le sentenze nn. 2177 e 2178 sono stati respinti due ricorsi per la revocazione di precedenti pronunce del CdS intentati da Italgas, gestore uscente del servizio, contro il Comune di Venezia e altri Comuni dell’ATEM, con l’effetto di confermare quanto statuito nelle precedenti sentenze dello stesso CdS e del TAR  Veneto, in ordine all’avvenuto perfezionamento della devoluzione gratuita degli impianti all’amministrazione concedente e alla conseguente debenza del canone da parte del gestore in regime di prorogatio.
La terza sentenza, la n. 2202, ha invece visto riconosciute le ragioni di Italgas, il cui ricorso contro il bando della gara per l’affidamento del servizio nell’ATEM Venezia 1 era già stato accolto dal TAR Veneto.

Il Consiglio di Stato ha ritenuto corretta “(…) la decisione assunta dal primo giudice, nella parte in cui ha valorizzato, quale ragione di complessiva illegittimità della determinazione indittiva, il mancato coinvolgimento preventivo dell’Autorità (ARERA, ndr). Né può ritenersi che l’inoltro “postumo” assuma valenza sanante (onde si giustifichi, come nell’attoreo auspicio, l’attesa del giudizio di correttezza delle osservazioni formulate dall’Autorità, attualmente sub iudice)”.

Il convegno Optime sul servizio di distribuzione del gas naturale, previsto a Milano il 16 aprile prossimo costituirà un’occasione di approfondimento e di dibattito anche in ordine alle sentenze in questione.

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.