Placeholder address.
info@optime.it
011 0204111

Iniziative In Programma

Caricamento Eventi

Il servizio di distribuzione del gas naturale

  • Il rimborso al gestore uscente nella Sentenza CdS, Sez. VI, n. 5736/17 e la Delibera 905/2017/R/gas dell’ARERA
  • I canoni di concessione
  • Gli affidamenti con gara d’ambito
  • I profili di diritto della concorrenza
  • L’applicazione delle clausole sociali

Milano, 7 e 8 marzo 2018

Baglioni Hotel Carlton

Via Senato, 5

Contenuti dell’evento

Nel corso della giornata di studio saranno esaminati i temi di maggiore rilevanza e attualità per gli operatori economici del settore della distribuzione del gas naturale e per le amministrazioni concedenti.

Ampio spazio sarà dedicato, innanzitutto, al tema dei rimborsi ai concessionari uscenti.
La recente Sentenza n. 5736/17 della Sez. VI del Consiglio di Stato ha, come noto, rinviato alla Corte del Lussemburgo la questione pregiudiziale in ordine alla conformità con il diritto UE dell’applicazione retroattiva dei criteri di determinazione dell’entità dei rimborsi spettanti agli ex concessionari, in ordine alla quale il legislatore interno ha optato per una scelta che privilegia la “migliore tutela dell’assetto concorrenziale del mercato di riferimento”, con una soluzione penalizzante per gli ex concessionari, a scapito della tutela dell’affidamento, principio tra i più radicati e costantemente ribaditi dalla giurisprudenza della CGUE.

Sotto altro profilo, ma sempre in tema di rimborsi, la recente Legge sulla Concorrenza ha attribuito ad ARERA il compito di individuare un regime semplificato dell’iter di valutazione dei relativi valori, e di stabilire altresì i presupposti per potervi accedere, incombenze che l’Autorità ha provveduto ad assolvere con la Delibera 905/2017/R/gas.

È poi particolarmente sentita da imprese del settore e amministrazioni la tematica dei canoni concessori per le concessioni in regime di proroga, nelle more delle nuove gare. Oggetto di “interpretazione autentica” in una disposizione contenuta nella Legge di Stabilità 2016, la debenza dei canoni è ancora oggetto di numerosi contenziosi giudiziari.

Saranno inoltre approfonditi i temi dell’applicazione alle gare d’ambito delle norme del Codice dei contratti pubblici e delle recenti previsioni della Legge per la Concorrenza 2017 che hanno ammesso la partecipazione in ATI, alle gare, dei fondi di investimento, nonché le clausole sociali e i profili di diritto antitrust di alcune recenti operazioni di acquisto.

Le tematiche descritte verranno approfondite dagli autorevoli relatori coinvolti e potranno costituire altresì oggetto di dibattito con il contributo dei partecipanti.

Destinatari dell’evento

L’evento formativo è rivolto ai dirigenti e ai funzionari di tutte le società che operano nei servizi pubblici locali e, in particolare, nel settore della distribuzione del gas (presidenti, amministratori delegati, direttori generali, responsabili relazioni istituzionali e regolamentari, responsabili strategie); direttori e segretari generali, responsabili legali, responsabili del settore gare e responsabili del settore partecipate degli enti territoriali (comuni capofila e non, province); responsabili finanziamento infrastrutture e project financing delle banche;
professionisti del diritto d’impresa, del diritto dell’energia e del diritto amministrativo interessati ai servizi pubblici locali e, nel caso di specie, al servizio di distribuzione gas.

Obiettivi dell’evento

Il seminario è finalizzato a offrire ai partecipanti, attraverso un approccio pratico e interdisciplinare, un quadro di indicazioni utili ad affrontare le nuove gare del settore gas ed altre problematiche di particolare rilievo nell’attuale fase di transizione.

Prima giornata
Milano, mercoledì 7 marzo 2018

Le questioni aperte in tema di rimborso al gestore uscente

La Sentenza CdS, Sez. VI, n. 5736/17 e il rinvio alla Corte di Giustizia dell’Unione europea della questione pregiudiziale riguardante la conformità a diritto UE dell’applicazione retroattiva dei criteri di determinazione dell’entità dei rimborsi spettanti agli ex concessionari
Prof. Avv. Stefano Colombari
Studio Legale Caia e Associati

La semplificazione dell’iter di valutazione dei valori di rimborso effettuata dall’ARERA con la Delibera 905/2017/R/gas, in attuazione delle previsioni della L. n. 124/2017
Le modalità di determinazione dello scostamento VIR-RAB aggregato d’ambito
Gli altri regimi: ordinario individuale per Comune; semplificato individuale per Comune
Le modalità di certificazione della sussistenza dei presupposti per accedere all’iter semplificato definito dalla legge concorrenza
Avv. Enrico Maria Curti
Perno & Cremonese | Radice & Cereda Studi Legali Associati

Il calcolo del VIR
Il mancato accordo tra ente concedente e gestore uscente sul valore di rimborso in tempo utile per l’espletamento della gara, le evidenze da riportare nel bando di gara e le conseguenze sull’affidamento della nuova concessione
Cosa succede dopo che concedente e gestore uscente hanno concordato il VIR
Altri problemi aperti
Avv. Fabio Todarello
Todarello & Partners Studio Legale

I canoni delle concessioni di distribuzione del gas
Il canone ex art. 46 bis, comma 4 del D. L. n. 159/2007
Il canone non ricognotorio
Il pagamento del canone in presenza di concessioni scadute
L’art. 1, comma 453 della L. 11-12-2016 n. 232; possibili profili di incostituzionalità della norma?
Avv. Alessandro Concordati
Todarello & Partners Studio Legale

La situazione delle gare in corso e i nuovi bandi

Le procedure utilizzabili per l’aggiudicazione delle concessioni per la distribuzione del gas naturale, i requisiti di partecipazione, i criteri di aggiudicazione dopo il correttivo (D. Lgs. n. 56/2017) al Codice dei contratti pubblici e la Legge Concorrenza (L. n. 124/2017)
Il Codice dei contratti pubblici e la sua applicazione agli affidamenti del servizio di distribuzione del gas naturale
L’impatto applicativo del comma 27-quinquies aggiunto all’art. 216 del Codice dal Decreto correttivo
Le possibilità di scostamenti rispetto al bando di gara tipo e al disciplinare di gara tipo
L’uso della procedura ristretta e alcune pronunzie a riguardo del giudice amministrativo (es. Tar Friuli Venezia Giulia, Sez. I, Sentt. n. 126 e 353/2016)
I requisiti generali di partecipazione
Le cause di esclusione
La valutazione dei requisiti specifici: capacità economico-finanziaria, capacità tecnica ed esperienza gestionale
L’apertura della Legge Concorrenza (L. n. 124/2017) alla partecipazione di fondi in ATI: comma 95
La comparabilità delle offerte
I criteri economici, i criteri di sviluppo e la qualità del servizio
Il piano di sviluppo degli impianti e gli impatti della Sentenza Cass. n. 11563 del 6 giugno 2016 in materia di costituzione coattiva di servitù di passaggio
La previsione del comma 94 della Legge Concorrenza (L. n. 124/2017): il divieto di discostarsi dai punteggi massimi previsti per i criteri e i sub-criteri di gara di cui agli artt. 13, 14 e 15 del Regolamento n. 226 del 2011, se non nei limiti posti dai medesimi articoli con riguardo ad alcuni sub-criteri
La valutazione dell’anomalia dell’offerta tra comma 3 art. 16 DM 226
Prof. Avv. Mariano Protto
Università di Torino

I profili antitrust della partecipazione alla gara da parte di raggruppamenti e consorzi e delle operazioni di aggregazione nel settore 
Il Provvedimento AGCM del 29 gennaio di autorizzazione, con condizioni, dell’acquisizione da parte di 2i Rete Gas s.p.a. della societa’ Nedgia s.p.a.
I precedenti: il caso Isontina Gas del 2013; il caso SEL/AE del 2015; il caso A2A/Linea Group Holding
Altre condotte anticoncorrenziali rilevanti nelle gare gas: la Sentenza TAR Lazio, Sez. I, n. 9141/2017
Dott. Carlo Bardini 
Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato 
Avv. Emilio De Giorgi
Allen & Overy Studio Legale

Seconda giornata
Milano, giovedì 8 marzo 2018

La definizione del quadro proprietario di reti e impianti
Le fattispecie proprietarie rilevabili (e ammesse dalla normativa): proprietà diretta dell’ente concedente, proprietà dell’ente mediata da una società patrimoniale delle reti, proprietà del concessionario
Il riacquisto della rete dal gestore uscente effettuato dal singolo ente locale ante gara d’ambito (caso della richiesta di parere effettuata dal Comune di Ospitaletto alla Sez. Reg. Controllo per la Regione Lombardia della Corte dei Conti)
La soluzione di cui all’art. 7 comma 1-bis DM 226 introdotta dal DM 106
Soluzioni ottimali in vista delle nuove gare
Avv. Daniela Anselmi
Anselmi & Associati Law Lab

Le soluzioni offerte dal mercato finanziario per la realizzazione degli investimenti previsti dai bandi
Avv. Simone Ambrogi
Legance Avvocati Associati

L’applicazione delle clausole sociali nel settore della distribuzione del gas, alla luce delle più recenti novità normative e degli accordi stipulati su base locale in vista delle nuove gare
Le previsioni del D.M. 21 aprile 2011
L’art. 50 del nuovo Codice dei contratti pubblici come modificato dal Decreto correttivo
L’art. 177, comma 1 del nuovo Codice e l’obbligo di previsione di clausole sociali negli appalti affidati da società titolari di una concessione in forza di un titolo diverso dalle procedure ad evidenza pubblica
L’interpretazione dell’art. 177, comma 1 fornita da ANAC (Delibera n. 856/2016)
L’art. 1, comma 1, lettere fff) e ggg) della Legge delega (Legge 28 gennaio 2016, n. 11)
La ricostruzione sistematica operata dal Consiglio di Stato (Sez. III, Sent. 30/3/2016 n. 1255)
L’applicazione, in concreto, delle clausole sociali nelle gare per l’affidamento di servizi pubblici locali
La nozione di “specifica identità di impresa” introdotta dalla Legge Europea 2015-16 idonea a escludere il passaggio diretto del personale in capo all’operatore economico subentrante nell’appalto
La stipula, a livello locale, di accordi volti ad assicurare l’applicazione della clausola sociale nell’ambito delle nuove gare per la distribuzione del gas e la relativa valenza
Avv. Alessandro Paone 
LabLaw Studio Legale

Gare gas e prevenzione dei conflitti di interesse
I principi desumibili dalla Sentenza CdS, Sez. V, n. 5246/17
L’applicazione dell’art. 42 del Codice appalti
Avv. Giorgio Lezzi
Lipani Catricalà & Partners

RUP, commissione giudicatrice e rispettive attività nelle gare gas
Avv. Giorgio Lezzi
Lipani Catricalà & Partners

Il contratto di servizio 
Contenuti
Obblighi
Clausole di decadenza
Risoluzione e recesso, penali
Diritti degli utenti
Avv. Luca Guffanti
Avv. Danilo Tassan Mazzocco

Studio Legale SZA

Il gestore quale operatore nei settori speciali: oneri, vincoli e opportunità derivanti dal nuovo Codice
Avv. Luca Guffanti
Avv. Danilo Tassan Mazzocco

Studio Legale SZA

Avv. Simone Ambrogi
Legance Avvocati Associati

Avv. Daniela Anselmi
Anselmi & Associati Law Lab

Dott. Carlo Bardini 
Responsabile area enforcement
Direzione Energia e Industria di Base – Direzione Generale Concorrenza
Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato

Prof. Avv. Stefano Colombari
Professore a Contratto di Diritto Amministrativo
Università di Bologna
Socio
Studio Legale Caia e Associati

Avv. Alessandro Concordati
Todarello & Partners Studio Legale

Avv. Enrico Maria Curti
Perno & Cremonese | Radice & Cereda Studi Legali Associati

Avv. Emilio De Giorgi
Allen & Overy Studio Legale

Avv. Luca Guffanti
Studio Legale SZA

Avv. Giorgio Lezzi
Lipani Catricalà & Partners

Avv. Alessandro Paone 
LabLaw Studio Legale

Prof. Avv. Mariano Protto
Ordinario di Diritto Amministrativo
Università di Torino

Avv. Danilo Tassan Mazzocco
Studio Legale SZA

Avv. Fabio Todarello
Todarello & Partners Studio Legale

Quota di partecipazione in aula

La quota di partecipazione in aula include la consegna del materiale didattico in formato elettronico, la partecipazione alla colazione di lavoro e ai coffee breaks, la possibilità di presentare direttamente ai relatori domande e quesiti di specifico interesse.

Quota di partecipazione in videoconferenza

La quota di partecipazione in videoconferenza include l’invio del materiale didattico in formato elettronico e la possibilità di presentare ai relatori domande e quesiti di specifico interesse a mezzo chat.

In caso di videoconferenza con accessi multipli è necessario contattare la Segreteria organizzativa per un preventivo personalizzato.

Modalità di funzionamento della videoconferenza

È possibile accedere all’evento formativo attraverso il proprio personal computer o il proprio tablet con una semplice connessione a Internet. La piattaforma tecnologica utilizzata da Optime non necessita infatti di requisiti tecnici particolari e non richiede di installare alcun software.

Alcuni giorni prima dell’evento il partecipante riceverà per posta elettronica le credenziali, le istruzioni di accesso e un test per verificare che la postazione da cui accede sia correttamente impostata. Il giorno del convegno basterà selezionare il link che troverà nella mail e inserire le credenziali per accedere all’aula virtuale.

Durante la lezione, oltre a vedere e sentire il docente sarà possibile visionare simultaneamente le slides di supporto appositamente predisposte.

Oltre che ascoltare il relatore e seguire la presentazione, ogni utente collegato potrà inoltre porre domande e quesiti su tematiche di specifico interesse a mezzo chat, alle quali il relatore risponderà al termine della relazione.

Modalità di iscrizione

L’’scrizione si intende perfezionata al momento del ricevimento del modulo di registrazione, da inviare via mail all’indirizzo info@optime.it, integralmente compilato. Il numero dei posti disponibili è limitato e la priorità d’iscrizione è determinata dalla data di ricezione del modulo di registrazione. Si consiglia pertanto di effettuare una preiscrizione telefonica.

Modalità di pagamento

La quota di partecipazione deve essere versata all’atto della presentazione della richiesta di iscrizione e in ogni caso prima dell’effettuazione dell’intervento formativo tramite bonifico bancario intestato a:

Paradigma SpA – Corso Vittorio Emanuele II, 68 – 10121 Torino
c/o Banco Popolare Società Cooperativa
IBAN IT 78 Y 05034 01012 000000001359

Verrà spedita via email fattura quietanzata intestata secondo le indicazioni fornite.

Formazione finanziata

La quota di partecipazione all’iniziativa può essere completamente rimborsata tramite voucher promossi dai Fondi Paritetici Interprofessionali. Optime offre la completa e gratuita gestione delle spese di progettazione, monitoraggio e rendicontazione. La possibilità di accedere alla formazione finanziata con partecipazione mediante videoconferenza può variare a seconda dell’Ente erogante.

Attestato di frequenza e crediti formativi

Al termine dell’intervento formativo sarà rilasciato ai partecipanti che hanno regolarmente preso parte ai lavori l’attestato di partecipazione nominativo. Il rilascio dei relativi crediti formativi è subordinato alla approvazione degli Ordini Professionali. Lo stato degli accreditamenti sarà periodicamente aggiornato.

Si precisa che la partecipazione in videoconferenza non permette il riconoscimento dei crediti formativi professionali

Diritto di recesso e modalità di disdetta

È attribuita ai partecipanti la facoltà di recedere ai sensi dell’art. 1373 c.c. Il recesso dovrà essere comunicato in forma scritta almeno sette giorni prima della data di inizio dell’evento formativo (escluso il sabato e la domenica). Qualora la disdetta pervenga oltre tale termine o qualora si verifichi di fatto con la mancata presenza al corso, la quota di partecipazione sarà addebitata per intero e sarà inviato al partecipante il materiale didattico. In qualunque momento l’azienda o lo studio potranno comunque sostituire il partecipante, comunicando il nuovo nominativo alla nostra Segreteria organizzativa.

Variazioni di programma

Paradigma SpA, per ragioni eccezionali e imprevedibili, si riserva di annullare o modificare la data dell’intervento formativo, dandone comunicazione agli interessati entro tre giorni dalla data di inizio prevista. In tali casi le quote di partecipazione pervenute verranno rimborsate, con esclusione di qualsivoglia onere o obbligo a carico di Paradigma SpA. Paradigma SpA si riserva inoltre, per ragioni sopravvenute e per cause di forza maggiore, di modificare l’articolazione dei programmi e sostituire i docenti previsti con altri docenti di pari livello professionale.

Per ulteriori informazioni o necessità è possibile contattare la Segreteria organizzativa al numero 011.0204111 o all’indirizzo di posta elettronica info@optime.it.

Quota aula

€ 1.100 + Iva una giornata
€ 2.050 + Iva due giornate

Quota videoconferenza

€ 1.100 + Iva una giornata
€ 2.050 + Iva due giornate

In caso di videoconferenza con accessi multipli è necessario contattare la Segreteria organizzativa per un preventivo personalizzato.

Early Booking -20%
Inviando il modulo di iscrizione entro il 14 febbraio si avrà diritto a una riduzione del 20% sulla quota di partecipazione.

Crediti formativi
È stata presentata richiesta di accreditamento all’Ordine degli Avvocati di Milano. L’accreditamento non è previsto per la partecipazione in videoconferenza.

Progetto Giovani Eccellenze -50%
L´’adesione all’evento formativo permette di iscrivere una seconda risorsa che non abbia compiuto il 35° anno di età e proveniente dalla stessa organizzazione con una riduzione del 50% sulla seconda quota di partecipazione. L’agevolazione è calcolata sulla quota ordinaria.

Formazione finanziata
La quota di partecipazione all’iniziativa può essere completamente rimborsata tramite voucher promossi dai Fondi Paritetici Interprofessionali. Optime offre la completa e gratuita gestione delle spese di progettazione, monitoraggio e rendiconto. La possibilità di accedere alla formazione finanziata con partecipazione mediante videoconferenza può variare a seconda dell’Ente erogante.

Mercati elettronici della PA
Paradigma SpA opera sul MePA e sui principali mercati elettronici di soggetti aggregatori e centrali di committenza.


I campi con (*) sono obbligatori

Dati relativi all'evento

Dati relativi al richiedente

Dati per eventuale partecipante under 35

Dati per la fatturazione elettronica

  Split Payment:
Si
No

Per informazioni contattare


L'iscrizione all'evento formativo si intende perfezionata al momento del ricevimento, da parte di Paradigma SpA, del presente modulo di registrazione compilato in ogni sua parte, stampato, firmato e inviato via e-mail all'indirizzo info@optime.it. Riceverete via email conferma dell'avvenuta iscrizione.


I dati forniti a Paradigma SpA sono raccolti e trattati, con modalità anche informatiche, esclusivamente per evadere la Sua richiesta di partecipazione all’intervento formativo e svolgere le attività a ciò connesse. I dati potranno essere trattati, per conto di Paradigma SpA, da dipendenti e collaboratori incaricati di svolgere specifici servizi necessari all’esecuzione delle Sue richieste. Il conferimento dei suoi dati, pur essendo facoltativo, si rende necessario per l’esecuzione del servizio richiesto. Solo in caso di Sua autorizzazione i dati saranno inoltre conservati e trattati da Paradigma SpA per effettuare l’invio di materiale informativo relativo a prossime iniziative di Paradigma SpA. Lei potrà esercitare i diritti sanciti agli artt. 15 – 22 del Regolamento (UE) 2016/679 inviando una richiesta scritta a Paradigma SpA con sede in Torino, C.so Vittorio Emanuele II, 68, tel. 011.538686, fax 011.5621123. Letta l’informativa, acconsente all’utilizzo dei dati inseriti nel presente modulo per l’invio del materiale informativo?
Mod.3.4 rev. 3 del 30/11/2018

Data

Inizio
7 marzo 2018 ore 9:00
Fine
8 marzo 2018 ore 18:00
ORARIO
9.00 – 13.30 14.30 – 18.00

Sede

Milano, 7 e 8 marzo 2018
Baglioni Hotel Carlton
Via Senato, 5

Organizzatore

Angela Siniscalchi
Telefono
011 02 04 111
Email
asiniscalchi@paradigma.it

ISCRIVITI

Condividi