Placeholder address.
info@optime.it
011 0204111

Iniziative In Programma

Caricamento Eventi

Il servizio di distribuzione del gas naturale

  • L’affidamento con gara d’ambito
  • Lo stato dell’arte delle gare finora bandite
  • I profili di diritto della concorrenza
  • L’applicazione delle clausole social

Milano, 7 e 8 marzo 2017

Hotel Hilton

Via L. Galvani, 12

Contenuti dell’evento
Nel corso della giornata di studio saranno esaminati i principali temi di interesse per la nuova stagione di gare che investirà, per i prossimi anni, il servizio pubblico locale della distribuzione del gas naturale.
Come noto, non sono stati agevoli i percorsi di molte delle procedure di selezione del concessionario avviate nei mesi scorsi, per vicissitudini di varia natura che hanno quasi sempre condotto a una pronuncia del giudice amministrativo. Vi è ora grande interesse attorno alla procedura per l’ATEM di Milano 1, per il quale sono state da poco presentate le offerte da parte di due concorrenti, e per l’ATEM di Torino 2, per il quale è stato prorogato a fine febbraio il termine di presentazione delle offerte, mentre alcune delle altre procedure già avviate hanno subìto proroghe più o meno lunghe vuoi relativamente al termine di presentazione delle offerte, vuoi per ‘´adeguamento, integrazione e aggiornamento del bando di gara e della documentazione a corredo.
Nel non semplice quadro delineato si sono poi andate a innestare, nei mesi scorsi, le nuove disposizioni del Codice dei contratti pubblici (D.Lgs. n. 50/2016), che non manca di dispiegare il suo impatto tanto sulle procedure di selezione del contraente in fase di avvio, quanto sui contratti di concessione che si verranno a instaurare a seguito di queste; nondimeno, rilevante sarà l’impatto del Codice per le gare che i concessionari, “vecchi” (gestioni ante normativa ambiti) e nuovi (per effetto di gare post normativa ambiti) stessi si troveranno a bandire, in quanto operatori dei settori speciali.
Le tematiche descritte verranno approfondite dagli autorevoli relatori coinvolti e potranno costituire altresì oggetto di dibattito con il contributo dei partecipanti.

Destinatari dell’evento
L’evento formativo è rivolto a dirigenti e funzionari di tutte le società che operano nei servizi pubblici locali e, in particolare, nel settore distribuzione gas (presidenti, amministratori delegati, direttori generali, responsabili relazioni istituzionali e regolamentari, responsabili strategie);
direttori e segretari generali, responsabili legali, responsabili del settore gare e
responsabili del settore partecipate degli enti territoriali (comuni capofila e non, province);
responsabili finanziamento infrastrutture e project financing delle banche;
professionisti del diritto d’impresa, del diritto dell’energia e del diritto amministrativo interessati ai servizi pubblici locali e, nel caso di specie, al servizio di distribuzione gas.

Obiettivi dell’evento
Il seminario è finalizzato a offrire ai partecipanti, attraverso un approccio pratico e interdisciplinare, un quadro di indicazioni utili ad affrontare le nuove gare del settore.

Prima giornata

Milano, martedì 7 marzo 2017

Le gestioni concessorie in essere alla luce delle scadenze di legge e gli adempimenti per l’operatività dell’ambito e la preparazione della gara
Le tappe di avvicinamento alle gare d’ambito: lo stato dell’arte
La Convenzione d’ambito tra gli Enti locali: deleghe e criteri di maggioranza
La ricognizione e la raccolta delle informazioni propedeutiche
L’esercizio del potere sostitutivo da parte delle Regioni
La sottoposizione dei bandi all’AEEGSI
Prof. Avv. Luca R. Perfetti
Università di Bari

Le procedure utilizzabili per l’aggiudicazione delle concessioni per la distribuzione del gas naturale, i requisiti di partecipazione, i criteri di aggiudicazione dopo il nuovo Codice dei contratti pubblici
Le novità del D. Lgs. n.50/2016 e il loro impatto sugli affidamenti del servizio di distribuzione del gas naturale
Le possibilità di scostamenti rispetto al bando di gara tipo e al disciplinare di gara tipo
L’uso della procedura ristretta e alcune recenti pronunzie a riguardo del giudice amministrativo (es. Tar Friuli Venezia Giulia, Sez. I, Sentt. n. 126 e 353/2016)
I requisiti generali di partecipazione
Le cause di esclusione
La valutazione dei requisiti specifici: capacità economico-finanziaria, capacità tecnica ed esperienza gestionale
La comparabilità delle offerte
I criteri economici, i criteri di sviluppo e la qualità del servizio
Il piano di sviluppo degli impianti: possibili impatti della Sentenza Cass. n. 11563 del 6 giugno 2016 in materia di costituzione coattiva di servitù di passaggio
La valutazione dell’anomalia dell’offerta tra comma 3 art. 16 D.M. 226
Prof. Avv. Mariano Protto
Università di Torino

L’applicazione delle clausole sociali nel settore della distribuzione del gas, alla luce delle più recenti novità normative (Legge Europea 2015-16) e degli accordi stipulati su base locale in vista delle nuove gare
Le previsioni del D.M. 21 aprile 2011
L’art. 50 del nuovo Codice dei contratti pubblici
L’art. 177, comma 1 del nuovo Codice e l’obbligo di previsione di clausole sociali negli appalti affidati da società titolari di una concessione in forza di un titolo diverso dalle procedure ad evidenza pubblica
L’interpretazione dell’art. 177, comma 1 fornita da ANAC (Delibera n. 856/2016)
L’art. 1, comma 1, lettere fff) e ggg) della Legge delega (Legge 28 gennaio 2016, n. 11)
L’art. 1, comma 10 della Legge delega: la disposizione speciale per i call center
La ricostruzione sistematica operata dal Consiglio di Stato (Sez. III, Sent. 30/3/2016 n. 1255)
L’applicazione, in concreto, delle clausole sociali nelle gare per l’affidamento di servizi pubblici locali
La nozione di “specifica identità di impresa” introdotta dalla Legge Europea 2015-16 idonea a escludere il passaggio diretto del personale in capo all’operatore economico subentrante nell’appalto
La non applicabilità della clausola sociale ai dipendenti in lite con il precedente gestore (TAR Lecce, Sent. n. 983/2016)
La stipula, a livello locale, di accordi volti ad assicurare l’applicazione della clausola sociale nell’ambito delle nuove gare per la distribuzione del gas (Parma, Livorno, Reggio Emilia) e la relativa valenza
Avv. Fabiola Fontana 
Confservizi Cispel Toscana

L’attività di regolazione dell’Autorità e i rapporti con le stazioni appaltanti
Le attività svolte dall’Autorità in relazione alla riforma delle modalità
di affidamento del servizio di distribuzione del gas:
a) l’implementazione della regolazione tariffaria per le gestioni
del servizio di distribuzione per ambito territoriale minimo
b) l’attività attuativa delle disposizioni del Regolamento gare
Le piattaforme informatiche inerenti gli affidamenti delle gare gas
L’accreditamento delle stazioni appaltanti
L’accesso ai dati RAB da parte delle stazioni appaltanti
L’analisi scostamenti VIR-RAB
L’analisi dei bandi di gara
Prof. Avv. Antonio Colavecchio
Università di Foggia

Le ulteriori implicazioni sul contratto di concessione derivanti dall’applicazione del nuovo Codice dei contratti pubblici
Le clausole di rinegoziazione
I presupposti e le condizioni di rinegoziazione
La fissazione della portata, natura e condizioni
Gli equilibri economico-finanziari delle concessioni alla luce della Delibera 367/2014 dell’AEEGSI e delle previsioni della Direttiva Concessioni recepite dal Codice
Le circostanze imprevedibili e la non alterazione della natura della concessione
I criteri di riconoscibilità della modifica sostanziale
I nuovi controlli sulle varianti
Avv. Daniela Anselmi
Anselmi & Associati Law Lab

Il rimborso al gestore uscente. Il calcolo del VIR
La determinazione del valore di rimborso degli impianti
Le previsioni dell’art. 5 in tema di rimborso modificate dal DM 106
Condizioni economiche cui è subordinata l’acquisizione della disponibilità dell’impianto da parte del gestore subentrante
Il mancato accordo tra ente concedente e gestore uscente sul valore di rimborso in tempo utile per l’espletamento della gara, le evidenze da riportare nel bando di gara e le conseguenze sull’affidamento della nuova concessione
Cosa succede dopo che concedente e gestore uscente hanno concordato il VIR
Altri problemi aperti
Avv. Andrea Conforto
Avv. Fabio Todarello

Todarello & Partners Studio Legale

Seconda giornata

Milano, mercoledì 8 marzo 2017

La definizione del quadro proprietario di reti e impianti
Le fattispecie proprietarie rilevabili (e ammesse dalla normativa): proprietà diretta dell’ente concedente, proprietà dell’ente mediata da una società patrimoniale delle reti, proprietà del concessionario
Il riacquisto della rete dal gestore uscente effettuato dal singolo ente locale ante gara d’ambito (caso della richiesta di parere effettuata dal Comune di Ospitaletto alla Sez. Reg. Controllo per la Regione Lombardia della Corte dei Conti)
La novità di cui all’art. 7 comma 1-bis DM 226 introdotta dal DM 106
Soluzioni ottimali in vista delle nuove gare
Avv. Sergio C. Cereda
Perno & Cremonese | Radice & Cereda Studi Legali Associati

I profili antitrust della partecipazione alla gara da parte di raggruppamenti e consorzi e delle operazioni di aggregazione nel settore.
Dott. Carlo Bardini 

Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato 

L’avvicendamento nella concessione: il contratto di servizio e gli impatti sul concessionario del nuovo Codice dei contratti pubblici
Il contratto di servizio: contenuti, obblighi, clausole di decadenza, risoluzione e recesso, penali, diritti degli utenti
Il gestore quale operatore nei settori speciali: oneri, vincoli e opportunità derivanti dal nuovo Codice
Avv. Luca Guffanti
Avv. Danilo Tassan Mazzocco

Studio Legale SZA

Le opzioni strategiche degli operatori in vista delle gare d’ambito e il coinvolgimento di soci finanziari
Possibili strutture di investimento
Aspetti di due diligence legale sui bandi e di technical due diligence sulle reti
Forme di alleanza societaria tra operatori in preparazione delle gare
Possibili scenari post-gare: riduzione del numero di operatori e impatti per gli utenti
Dott. Gianpaolo Attanasio
EY

I profili fiscali
Il trasferimento dei beni-rete: profili di fiscalità diretta ed indiretta
Trattamento fiscale del corrispettivo una tantum alla stazione
appaltante e dell’anticipazione da parte del gestore uscente
L’ammortamento dei beni materiali per l’esercizio di attività regolate:
art. 102bis TUIR
Novità fiscali: cenni in tema di iperammortamento e superammortamento
Dott. Alessandro Pacieri
EY

Avv. Daniela Anselmi
Anselmi & Associati Law Lab

Dott. Gianpaolo Attanasio
Director Power & Utilities
EY

Dott. Carlo Bardini 
Responsabile area enforcement
Direzione Energia e Industria di Base – Direzione Generale Concorrenza
Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato

Avv. Sergio C. Cereda
Perno & Cremonese | Radice & Cereda Studi Legali Associati

Prof. Avv. Antonio Colavecchio
Associato di Diritto Amministrativo
Università di Foggia

Avv. Andrea Conforto
Todarello & Partners Studio Legale

Avv. Fabiola Fontana
Ufficio Legale
Confservizi Cispel Toscana

Avv. Luca Guffanti
Studio Legale SZA

Dott. Alessandro Pacieri
Tax Partner
EY

Prof. Avv. Luca R. Perfetti 
Ordinario di Diritto Amministrativo
Università di Bari
BonelliErede

Prof. Avv. Mariano Protto
Ordinario di Diritto Amministrativo
Università di Torino

Avv. Danilo Tassan Mazzocco
Studio Legale SZA

Avv. Fabio Todarello
Todarello & Partners Studio Legale

Quota di partecipazione in aula
La quota di partecipazione in aula include la consegna del materiale didattico in formato elettronico, la partecipazione alle colazioni di lavoro e ai coffee breaks, la possibilità di presentare direttamente ai relatori domande e quesiti di specifico interesse.

Quota di partecipazione in videoconferenza
La quota di partecipazione in videoconferenza include l’invio del materiale didattico in formato elettronico e la possibilità di presentare ai relatori domande e quesiti di specifico interesse a mezzo chat.

In caso di videoconferenza di gruppo (che abilita un collegamento adeguato alla proiezione dell’evento in aule predisposte per una fruizione multipla) è necessario contattare la Segreteria organizzativa per un preventivo personalizzato.

Modalità di funzionamento della videoconferenza
É possibile accedere all’evento formativo attraverso il proprio personal computer o il proprio tablet con una semplice connessione a Internet. La piattaforma tecnologica utilizzata da Optime non necessita infatti di requisiti tecnici particolari e non richiede di installare alcun software.

Alcuni giorni prima dell’evento il partecipante riceverà per posta elettronica le credenziali, le istruzioni di accesso e un test per verificare che la postazione da cui accede sia correttamente impostata. Il giorno del convegno basterà selezionare il link che troverà nella mail e inserire le credenziali per accedere all’aula virtuale.

Durante la lezione, oltre a vedere e sentire il docente sarà possibile visionare simultaneamente le slides di supporto appositamente predisposte.

Oltre che ascoltare il relatore e seguire la presentazione, ogni utente collegato potrà inoltre porre domande e quesiti su tematiche di specifico interesse a mezzo chat, alle quali il relatore risponderà al termine della relazione.

Modalità di iscrizione
L’iscrizione si intende perfezionata al momento del ricevimento del modulo di registrazione, da inviare via fax al numero 011.5539113 o via mail all’indirizzo info@optime.it, integralmente compilato. Il numero dei posti disponibili è limitato e la priorità d’iscrizione è determinata dalla data di ricezione del modulo di registrazione. Si consiglia pertanto di effettuare una preiscrizione telefonica.

Modalità di pagamento
La quota di partecipazione deve essere versata all’atto della presentazione della richiesta di iscrizione e in ogni caso prima dell’effettuazione dell’intervento formativo tramite bonifico bancario intestato a:

Paradigma SpA – Corso Vittorio Emanuele II, 68 – 10121 Torino
c/o Banco Popolare Società Cooperativa
IBAN IT 78 Y 05034 01012 000000001359

Verrà spedita fattura quietanzata intestata secondo le indicazioni fornite.

Formazione finanziata
La quota di partecipazione all’iniziativa può essere completamente rimborsata tramite voucher promossi dai Fondi Paritetici Interprofessionali. Optime offre la completa e gratuita gestione delle spese di progettazione, monitoraggio e rendicontazione.

Attestato di frequenza e crediti formativi
Al termine dell’intervento formativo sarà rilasciato ai partecipanti che hanno regolarmente preso parte ai lavori l’attestato di partecipazione nominativo. Il rilascio dei relativi crediti formativi è subordinato alla approvazione degli Ordini Professionali. Lo stato degli accreditamenti sarà periodicamente aggiornato.

Si precisa che la partecipazione in videoconferenza non permette il riconoscimento dei crediti formativi professionali

Diritto di recesso e modalità di disdetta
É attribuita ai partecipanti la facoltà di recedere ai sensi dell’art. 1373 c.c. Il recesso dovrà essere comunicato in forma scritta almeno sette giorni prima della data di inizio dell’evento formativo (escluso il sabato e la domenica). Qualora la disdetta pervenga oltre tale termine o qualora si verifichi di fatto con la mancata presenza al corso, la quota di partecipazione sarà addebitata per intero e sarà inviato al partecipante il materiale didattico. In qualunque momento l’azienda o lo studio potranno comunque sostituire il partecipante, comunicando il nuovo nominativo alla nostra Segreteria organizzativa.

Variazioni di programma
Paradigma SpA, per ragioni eccezionali e imprevedibili, si riserva di annullare o modificare la data dell’intervento formativo, dandone comunicazione agli interessati entro tre giorni dalla data di inizio prevista. In tali casi le quote di partecipazione pervenute verranno rimborsate, con esclusione di qualsivoglia onere o obbligo a carico di Paradigma SpA. Paradigma SpA si riserva inoltre, per ragioni sopravvenute e per cause di forza maggiore, di modificare l’articolazione dei programmi e sostituire i docenti previsti con altri docenti di pari livello professionale.

Per ulteriori informazioni o necessità è possibile contattare la Segreteria organizzativa al numero 011.0204111 o all’indirizzo di posta elettronica info@optime.it.

Quota aula

€1050 + Iva una giornata
€1980 + Iva due giornate

Quota videoconferenza

€950 + Iva una giornata
€ 1780 + Iva due giornate

In caso di videoconferenza con accessi multipli è necessario contattare la Segreteria organizzativa per un preventivo personalizzato.

Crediti formativi
L’Ordine degli Ingegneri ha deliberato l’accreditamento con l’attribuzione di 6 CFP per l’intero progetto formativo. L’Ordine degli Avvocati di Milano ha deliberato l’accreditamento con l’attribuzione di 8 CFP per l’intero progetto formativo. L’accreditamento non è previsto per la partecipazione in videoconferenza.

Progetto Giovani Eccellenze -30%
L’adesione all’evento formativo permette di iscrivere una seconda risorsa che non abbia compiuto il 35° anno di età e proveniente dalla stessa organizzazione con una riduzione del 30% sulla seconda quota di partecipazione.

Formazione finanziata
La quota di partecipazione all’iniziativa può essere completamente rimborsata tramite voucher promossi dai Fondi Paritetici Interprofessionali. Optime offre la completa e gratuita gestione delle spese di progettazione, monitoraggio e rendiconto.


I campi con (*) sono obbligatori

Dati relativi all'evento

Dati relativi al richiedente

Dati per eventuale partecipante under 35

Dati per la fatturazione elettronica

  Split Payment:
Si
No

Per informazioni contattare


L'iscrizione all'evento formativo si intende perfezionata al momento del ricevimento, da parte di Paradigma SpA, del presente modulo di registrazione compilato in ogni sua parte, stampato, firmato e inviato via e-mail all'indirizzo info@optime.it. Riceverete via email conferma dell'avvenuta iscrizione.


I dati forniti a Paradigma SpA sono raccolti e trattati, con modalità anche informatiche, esclusivamente per evadere la Sua richiesta di partecipazione all’intervento formativo e svolgere le attività a ciò connesse. I dati potranno essere trattati, per conto di Paradigma SpA, da dipendenti e collaboratori incaricati di svolgere specifici servizi necessari all’esecuzione delle Sue richieste. Il conferimento dei suoi dati, pur essendo facoltativo, si rende necessario per l’esecuzione del servizio richiesto. Solo in caso di Sua autorizzazione i dati saranno inoltre conservati e trattati da Paradigma SpA per effettuare l’invio di materiale informativo relativo a prossime iniziative di Paradigma SpA. Lei potrà esercitare i diritti sanciti agli artt. 15 – 22 del Regolamento (UE) 2016/679 inviando una richiesta scritta a Paradigma SpA con sede in Torino, C.so Vittorio Emanuele II, 68, tel. 011.538686, fax 011.5621123. Letta l’informativa, acconsente all’utilizzo dei dati inseriti nel presente modulo per l’invio del materiale informativo?
Mod.3.4 rev. 3 del 30/11/2018

Data

Inizio
7 marzo 2017 ore 9:00
Fine
8 marzo 2017 ore 18:00
ORARIO
9.00 – 13.30 14.30 – 18.00

Sede

Milano, 7 e 8 marzo 2017
Hotel Hilton
Via L. Galvani, 12

Organizzatore

Roberto Serafino
Telefono
011 02 04 111
Email
rserafino@paradigma.it

ISCRIVITI

Condividi