Placeholder address.
info@optime.it
011 538686

Iniziative In Programma

Caricamento Eventi

Il Decennio Digitale UE 2020-2030

  • Le nuove norme per i mercati digitali e gli adempimenti per le imprese
  • Norme vigenti e proposte di Regolamento della UE per il Decennio Digitale

Il docente, nel corso dell’evento formativo, risponderà alle domande e alle richieste di chiarimenti formulate dai partecipanti. Eventuali quesiti potranno essere anticipati inviando una email all’indirizzo andrea.sorba@optime.it

Evento in videoconferenza

13 ottobre 2022

Contenuti dell’evento

Il 9 marzo 2021 la Commissione ha presentato una visione e prospettive per la trasformazione digitale dell’Europa entro il 2030. Questa visione per il decennio digitale dell’UE si sviluppa intorno a quattro punti cardinali:

cittadini dotati di competenze digitali e professionisti altamente qualificati nel settore digitale
infrastrutture digitali sostenibili, sicure e performanti
trasformazione digitale delle imprese
digitalizzazione dei servizi pubblici

Destinatari dell’evento

L’evento formativo è rivolto ai Responsabili della Compliance e del Servizio Legale, ai Chief Innovation Officer, ai Responsabili IT, ai Responsabili dell’Organizzazione dei Processi.

Obiettivi dell’evento

Il workshop si propone di analizzare in una prospettiva pratica e operativa gli atti normativi della UE, presentati e vigenti, e le regole pratiche che determinano nuovi scenari e adempimenti per le imprese chiamate ad operare nei mercati digitali.

Giovedì 13 ottobre 2022

L’evoluzione tecnologica e normativa del mercato UE nel Decennio Digitale 2020-2030

L’attuazione degli obiettivi del Decennio Digitale nelle proposte normative dell’Unione Europea

Il Digital Service Act (DSA): il primo atto legislativo al mondo di regolamentazione organica delle piattaforme digitali

Proposta di Regolamento UE per un Mercato Unico dei Servizi Digitali – Regolamento che sostituisce la Direttiva sul Commercio Elettronico 2000/31/CE

L’applicabilità del DSA alle big tech extra UE

Le principali definizioni giuridiche previste dalla Legge sui Servizi Digitali

Gli obiettivi della Legge sui servizi digitali (DSA) e le ricadute pratiche per le aziende:
• moderazione e rimozione diretta di contenuti illegali o nocivi on line
• sistemi interni di gestione dei reclami
• obblighi supplementari per le piattaforme online molto grandi
• maggiore trasparenza sui processi algoritmici
• maggiore scelta sul posizionamento basato su algoritmi
• diritto al risarcimento del danno
• divieto per le piattaforme online di impiego di tecniche ingannevoli
• consenso al trattamento per ricevere pubblicità mirata
• protezione dei minori dal marketing diretto
• divieto di pubblicità targettizzata basata sul trattamento dei dati personali di particolare natura
• parità nelle condizioni di diniego/prestazione del consenso
• tracciamento dei venditori on line sui marketplace
• obblighi supplementari per le piattaforme utilizzate principalmente per la diffusione di contenuti pornografici generati dagli utenti
• la riforma della Direttiva sul commercio elettronico e le nuove norme sulla responsabilità per i servizi di hosting
• rappresentanza legale collettiva per le PMI
• necessità per i fornitori di rispettare la libertà di espressione e la libertà e il pluralismo dei media
• diritto di utilizzare e pagare per i servizi digitali in modo anonimo

L’apparato sanzionatorio

 

Il Digital Market Act (DMA): come le imprese beneficeranno delle nuove regole nei rapporti con i grandi gatekeepers per rendere il settore digitale più equo e competitivo

Proposta di Regolamento del Parlamento europeo e del Consiglio relativo a mercati equi e contendibili nel settore digitale (legge sui mercati digitali)

I soggetti obbligati e i diritti per le imprese e consumatori

I servizi coperti dalla legge sui mercati digitali:
• servizi di intermediazione online
• motori di ricerca online
• servizi di social networking online
• servizi di piattaforma di condivisione video
• servizi di comunicazione interpersonale indipendenti dal numero
• sistemi operativi
• servizi di cloud computing
• servizi pubblicitari
• browser web
• assistenti virtuali

Le nuove regole e i divieti di pratiche commerciali dannose da parte di operatori digitali molto grandi (“gatekeepers”)

La lista dei “to do” e dei “not to do”: considerazioni pratiche

Cosa cambia nell’immediato con l’entrata in vigore della legge sui mercati digitali

L’apparato sanzionatorio

 

Il Data Governance Act: il valore economico dei dati personali e loro commercializzazione nei nuovi modelli di business della data Value Economy, tra Data intermediation e Infomediari
Regolamento UE 2022/868 del Parlamento europeo e del Consiglio del 30 maggio 2022 relativo alla governance europea dei dati e che modifica il Regolamento UE 2018/1724 (Regolamento sulla governance dei dati)
La nuova frontiera del data sharing come modello di business e il nuovo concetto di “dati” in rapporto ai dati personali e dati non personali
Le nuove definizioni soggettive e oggettiva del DGA
Cosa è la Governance dei dati e in che modo il DGA avvantaggia in pratica le imprese

La condivisione dei dati tra pubblico e privato

Oltre il data sharing: i nuovi servizi di intermediazione dei dati e le opportunità per le imprese alla luce del nuovo quadro normativo

Gli Spazi Europei dei dati: cosa sono, quali le nuove regole e i vantaggi per le imprese

L’altruismo dei dati: le nuove occasioni commerciali e di sviluppo per le aziende

 

Il Data Act: il valore commerciale dei dati generati dai dispositivi connessi tra nuovi poteri di controllo dei titolari ed occasioni di sviluppo commerciale per le imprese

Regolamento del Parlamento europeo e del Consiglio riguardante norme armonizzate sull’accesso equo ai dati e sul loro utilizzo (normativa sui dati)
Le nuove regole sull’utilizzo delle informazioni raccolte e generate dai dispositivi connessi. La data driven Economy. Il nuovo concetto di “dati” in rapporto ai dati personali e dati non personali
Il design di nuovi servi commerciali e dell’IoT: portabilità, accessibilità, condivisione, trasparenza e interoperabilità dei dati, dei dati personali e dei dati non personali

Le principali definizioni giuridiche del data Act

Differenze e rapporti tra il Data Act e il Data Governance Act

Gli aspetti contrattuali: come redigere gli accordi alla luce del Data Act:
• divieto di clausole abusive e clausole standard per i servizi di data sharing
• obbligo di rendere accessibili i dati generati dall’uso di prodotti o servizi correlati
• obbligo di specifica fornitura di informazioni pre-contrattuali
• i diritti degli utenti di accedere ai dati generati dall’uso di prodotti o servizi correlati e di utilizzarli
• la messa a disposizione dei dati dal titolare dei dati a destinatari terzi

Il nuovo diritto alla portabilità dei dati: come si attua in pratica la portabilità dei dati ad altro fornitore del servizio di trattamento dei dati

Data act e smart contracts

L’apparato sanzionatorio

 

Le altre norme vigenti che impattano sui mercati dei beni e servizi digitali

Direttiva UE n. 770/2019 relativa a determinati aspetti dei contratti di fornitura di contenuto digitale e di servizi digitali

Direttiva UE n. 771/2019 relativa a determinati aspetti dei contratti di vendita di beni

Regolamento UE n. 2019/1150 del parlamento europeo e del consiglio, del 20 giugno 2019, che promuove equità e trasparenza per gli utenti commerciali dei servizi di intermediazione online

Direttiva UE n. 2019/2161 del Parlamento europeo e del Consiglio del 27 novembre 2019 che modifica la Direttiva 93/13/CEE del Consiglio e le Direttive 98/6/CE, 2005/29/CE e 2011/83/UE del Parlamento europeo e del Consiglio per una migliore applicazione e una modernizzazione delle norme dell’unione relative alla protezione dei consumatori

Direttiva (UE) n. 2019/790 del Parlamento europeo e del Consiglio del 17 aprile 2019 sul diritto d’autore e sui diritti connessi nel mercato unico digitale e che modifica le Direttive 96/9/CE e 2001/29/CE

 

Prof. Avv. Alessandro Del Ninno
Docente a contratto di Informatica Giuridica
LUISS Guido Carli di Roma
Partner
Studio Legale Tonucci & Partners

Prof. Avv. Alessandro del Ninno

Professore di Informatica Giuridica presso la LUISS Guido Carli di Roma.

Professore di Intelligenza Artificiale, Machine Learning e Diritto presso la LUISS Guido Carli di Roma.

Avvocato, Partner ICT dello Studio Legale Tonucci & Partners.

Presidente del Comitato Scientifico dell’Associazione Nazionale per la protezione dei dati personali.

Membro del Comitato Scientifico dell’Istituto Italiano Privacy.

Relatore nell’ambito dei più importanti convegni nazionali e internazionali ove viene frequentemente invitato in qualità di esperto su tematiche legate all’Information & Communication Technology, all’IP e alla Data Protection.

Nelle stesse materie è autore di oltre 150 tra libri, trattati, monografie, saggi e articoli.

Quota di partecipazione

La quota di partecipazione in aula virtuale (diretta streaming) include l’invio del materiale didattico in formato elettronico e la possibilità di sottoporre ai relatori quesiti di specifico interesse a mezzo chat. E’ altresì possibile anticipare domande e richieste di approfondimento inviando una email a info@optime.it entro il giorno antecedente l’evento.

In caso di videoconferenza con accessi multipli è necessario contattare la Segreteria organizzativa per un preventivo personalizzato.

Modalità di funzionamento della videoconferenza

E’ possibile accedere all’aula virtuale da qualsiasi luogo, utilizzando il proprio PC o tablet con una semplice connessione a Internet. La piattaforma informatica utilizzata da Optime (Adobe Connect) non necessita di requisiti tecnici particolari.

Nei giorni antecedenti l’evento il partecipante riceverà per posta elettronica le credenziali e le istruzioni di accesso. Il giorno dell’evento sarà sufficiente selezionare il link che troverà nella mail e inserire le credenziali per accedere all’aula virtuale.

Durante gli interventi, oltre a vedere e sentire i docenti, è possibile consultare simultaneamente la documentazione predisposta dal relatore. Ogni utente collegato potrà porre domande sulle tematiche affrontate a mezzo chat, alle quali il docente risponderà nel corso dell’intervento.

Modalità di iscrizione

L’iscrizione si perfeziona al momento del ricevimento del modulo di registrazione, da inviare via email all’indirizzo info@optime.it, integralmente compilato. Il numero dei collegamenti disponibili è limitato e la priorità d’iscrizione è determinata dalla data di ricezione del modulo di registrazione. Si consiglia pertanto di effettuare una preiscrizione telefonica.

Modalità di pagamento

La quota di partecipazione deve essere versata all’atto della presentazione della richiesta di iscrizione e, in ogni caso, prima dell’effettuazione dell’intervento formativo, tramite bonifico bancario intestato a:

Paradigma Srl – Corso Vittorio Emanuele II, 68 – 10121 Torino
c/o Banco BPM Spa
IBAN IT 14 V 05034 01017 000000002530

Formazione finanziata

La quota di partecipazione può essere completamente rimborsata tramite voucher promossi dai Fondi Paritetici Interprofessionali. Optime offre la completa e gratuita gestione delle spese di progettazione, monitoraggio e rendicontazione. La possibilità di accedere alla formazione finanziata con partecipazione mediante videoconferenza può variare a seconda dell’Ente erogante.

Attestato di frequenza

L’attestato di partecipazione nominativo sarà rilasciato al termine dell’intervento formativo ai partecipanti che hanno regolarmente preso parte ai lavori.

Diritto di recesso e modalità di disdetta

E´ attribuita ai partecipanti la facoltà di recedere ai sensi dell’art. 1373 c.c. Il recesso dovrà essere comunicato in forma scritta almeno sette giorni prima della data di inizio dell’evento formativo (escluso il sabato e la domenica). Qualora la disdetta pervenga oltre tale termine o si verifichi di fatto con il mancato collegamento alla videoconferenza, la quota di partecipazione sarà addebitata per intero e sarà inviato al partecipante il materiale didattico. In qualunque momento l’azienda o lo studio potranno comunque sostituire il partecipante, comunicando il nuovo nominativo alla nostra Segreteria organizzativa.

Variazioni di programma

Paradigma, per ragioni eccezionali e imprevedibili, si riserva di annullare o modificare la data dell’evento formativo, dandone comunicazione agli interessati entro tre giorni dalla data di inizio prevista. In tali casi le quote di partecipazione pervenute verranno rimborsate, con esclusione di qualsivoglia onere o obbligo a carico di Paradigma. Paradigma si riserva inoltre, per ragioni sopravvenute e per cause di forza maggiore, di modificare l’articolazione del programma e di sostituire i docenti previsti con altri docenti di pari livello professionale.

Per ulteriori informazioni è possibile contattare la Segreteria organizzativa al numero 011.538686 o all’indirizzo email info@optime.it.

Quota aula

Quota videoconferenza

€ 1.000 + Iva

In caso di videoconferenza con accessi multipli è necessario contattare la Segreteria organizzativa per un preventivo personalizzato.

Early booking -20%
Inviando il modulo di iscrizione entro il 22 settembre si avrà diritto a una riduzione del 20% sulla quota di partecipazione.

Progetto Giovani Eccellenze -50%
L’adesione all’evento formativo permette di iscrivere una seconda risorsa, che non abbia compiuto il 30° anno di età e proveniente dalla stessa organizzazione, con una riduzione del 50% sulla seconda quota di partecipazione. L’agevolazione è calcolata sulla quota ordinaria.

Formazione finanziata
La quota di partecipazione all’iniziativa può essere completamente rimborsata tramite voucher promossi dai Fondi Paritetici Interprofessionali. Optime offre la completa e gratuita gestione delle spese di progettazione, monitoraggio e rendiconto.

Mercati elettronici della PA
Paradigma opera sul MePA e sui principali mercati elettronici di soggetti aggregatori e centrali di committenza.


I campi con (*) sono obbligatori

Dati relativi all'evento

Dati relativi al richiedente

Dati per eventuale partecipante under 30

Dati per la fatturazione elettronica

  Split Payment:
Si
No

Per informazioni contattare


L'iscrizione all'evento formativo si intende perfezionata al momento del ricevimento, da parte di Paradigma Srl, del presente modulo di registrazione compilato in ogni sua parte, stampato, firmato e inviato via e-mail all'indirizzo info@optime.it. Riceverete via email conferma dell'avvenuta iscrizione.


I dati forniti a Paradigma Srl sono raccolti e trattati, con modalità anche informatiche, esclusivamente per evadere la Sua richiesta di partecipazione all’intervento formativo e svolgere le attività a ciò connesse. I dati potranno essere trattati, per conto di Paradigma Srl, da dipendenti e collaboratori incaricati di svolgere specifici servizi necessari all’esecuzione delle Sue richieste. Il conferimento dei suoi dati, pur essendo facoltativo, si rende necessario per l’esecuzione del servizio richiesto. Solo in caso di Sua autorizzazione i dati saranno inoltre conservati e trattati da Paradigma Srl per effettuare l’invio di materiale informativo relativo a prossime iniziative di Paradigma Srl. Lei potrà esercitare i diritti sanciti agli artt. 15 – 22 del Regolamento (UE) 2016/679 inviando una richiesta scritta a Paradigma Srl con sede in Torino, C.so Vittorio Emanuele II, 68, tel. 011.538686, fax 011.5621123. Letta l’informativa, acconsente all’utilizzo dei dati inseriti nel presente modulo per l’invio del materiale informativo?
Mod. 3.4 Rev. 3 del 23/11/2019

Data

13 Ottobre 2022

Orario

09.00 - 09.30 Accesso alla piattaforma 09.30 - 13.30 14.30 - 17.00

Organizzatore

Veronica Spiez
Telefono
011538686
Email
vspiez@paradigma.it

ISCRIVITI

Condividi