Placeholder address.
info@optime.it
011 0204111

Iniziative In Programma

Caricamento Eventi

Bilancio Ias/Ifrs

  •  Le novità e le criticità
    della semestrale 2017
    e i progetti IASB
    Milano, 18 maggio 2017Le problematiche specifiche:
  •  Ifrs 9 e Ifrs 16
    in ambito bancario e finanziario
    Milano, 19 maggio 2017
  • Ifrs 15, Ifrs 9 e Ifrs 16
    nel settore industriale e commerciale
    Milano, 19 maggio 2017

Milano, 18 e 19 maggio 2017

Carlton Hotel Baglioni

Via Senato, 5 Milano

Contenuti dell’evento
Nel corso delle giornate di studio saranno analizzate le principali problematiche e le recenti novità relative alla redazione dei bilanci Ias/Ifrs compliant.

Nello specifico la prima giornata sarà dedicata all’analisi delle novità nella redazione della semestrale 2017, oltre alla presentazione dei progetti in ambito IASB.

Nel corso della seconda giornata saranno previste due sessioni separate nell’ambito delle quali si analizzeranno le problematiche specifiche dei differenti settori (del settore industriale e commerciale da una parte e del settore bancario e finanziario dall’altra).

In questa particolare edizione del convegno, la giornata di approfondimento per il settore finanziario sarà dedicata all’implementazione dell’Ifrs 9 e dell’Ifrs 16, mentre la giornata di approfondimento per il settore industriale e commerciale sarà dedicata alle novità relative all’Ifrs 15, all’Ifrs 9 e al nuovo Ifrs 16.

I docenti coinvolti rappresentano i principali esperti in materia e rivestono ruoli di vertice in Autorità di controllo (Consob), istituzioni italiane (Organismo Italiano di Contabilità) e internazionali (EFRAG). Saranno inoltre coinvolte in qualità di relatori numerose risorse provenienti dalle direzioni amministrative dei principali gruppi industriali e finanziari italiani.

Destinatari dell’evento
L’evento formativo è rivolto ai Direttori Amministrativi e ai Responsabili del Servizio Bilancio dei principali gruppi industriali e finanziari italiani, commercialisti e revisori contabili.

Obiettivi dell’evento
Obiettivo dell’incontro è fornire ai partecipanti un quadro dettagliato e completo delle problematiche e delle recenti novità in materia di principi contabili internazionali, presentando strumenti operativi per adeguarsi alle nuove disposizioni, attraverso l’analisi di casi concreti e problematiche operative.

Programma dei Lavori

Prima giornata
Milano, giovedì 18 maggio 2017

LE NOVITA’ E LE CRITICITA’ DELLA SEMESTRALE 2017
E I PROGETTI IASB

Le raccomandazioni delle Autorità di vigilanza sull’informativa di bilancio relativa all’applicazione dei principi IAS/IFRS
Le raccomandazioni delle Autorità di vigilanza sull’informativa di bilancio
Il report di sintesi delle attività delle Autorità di vigilanza nel 2016
Le priorità della Consob sui bilanci IAS/IFRS compliant
La Comunicazione Consob n. 0092543/2015 sugli Indicatori Alternativi di Performance
Le linee Guida ESMA sugli Indicatori Alternativi di Performance (Q&A Gennaio 2017)
Dott.ssa Silvana Anchino
Consob 

I criteri di iscrizione e valutazione delle poste nelle semestrali 2017 e i contenuti dell’informativa di bilancio
I criteri generali di iscrizione e valutazione delle poste
Il trattamento dei “significant events and transactions” nelle relazioni semestrali
Il ruolo e l’utilizzo delle stime nelle relazioni semestrali
L’informativa specifica sui nuovi principi IAS/IFRS non ancora in vigore
Annual Improvements IFRS applicabili ai bilanci infrannuali
Dott.ssa Chiara Del Prete
Mazars
EFRAG
Organismo Italiano di Contabilità

Le novità IAS/IFRS applicabili alla semestrale 2017
Gli emendamenti agli IFRS 10, IFRS 12 e IAS 28 nell’applicazione dell’eccezione al consolidamento per le società di investimento
L’emendamento allo IAS 12 sull’iscrizione di imposte differite attive per perdite non realizzate
Le modifiche allo IAS 7 in materia di Disclosure Initiative
Dott. Francesco Caligiore 
KPMG
Assirevi

Il progetto IASB in materia di Disclosure Initiative e Primary Financial Statements
Il progetto dei Principles of Disclosure (PoD)
Sviluppo della guidance per la definizione degli obblighi informativi
Le modifiche al principio IAS 1
Le proposte di modifica al principio IAS 8
Il nuovo progetto sul Primary Financial Statements
Dott. Leonardo Piombino 
Organismo Italiano di Contabilità

Il nuovo documento “Applicazione della materialità ai bilanci”: orientamenti preliminari e applicazioni pratiche
Il ruolo del Practice Statement nel contesto dei principi IAS/IFRS
Il concetto di materialità e le sue caratteristiche qualitative e quantitative
L’applicabilità agli schemi di bilancio e all’informativa di bilancio
Il ruolo della materialità negli errori intenzionali
Il ruolo degli esempi nel Practice Statement
Le iniziative per il recepimento nell’ordinamento italiano
Dott.ssa Silvia Persichetti 
Organismo Italiano di Contabilità

Il nuovo ED “Conceptual Framework for Financial Reporting”
Gli obiettivi e le caratteristiche qualitative del financial reporting
Gli elementi di un bilancio (definizioni di attività e passività, costi e ricavi)
Linee guida per la rilevazione e l’eliminazione delle attività e passività nel bilancio
I  modelli di valutazione individuati nel Conceptual Framework
I chiarimenti in tema di cambiamento di principi contabili e variazione delle stimeIl ruolo del Prospetto dell’OCI
La nozione di Reporting Entity
Prof. Alberto Quagli 
Università di Genova 

Le altre modifiche ai principi IAS/IFRS e le proposte di emendamenti dello IASB in corso di implementazione
Gli emendamenti all’IFRS in tema di classificazione e valutazione dei piani con pagamenti basati su azioni
Annual Improvements IFRS: ciclo 2014-2016
L’interpretazione IFRIC 22 Transazioni in valuta e pagamenti anticipati
Emendamenti all’IFRS 9: opzioni simmetriche per il rimborso anticipato
Gli emendamenti allo IAS 40: il trasferimento degli investimenti immobiliari nelle altre categorie di attività
L’Exposure Draft degli Annual Improvements IFRS: ciclo 2015-2017
L’Exposure Draft emendamenti all’IFRS 3 definizione di business ed emendamentiall’IFRS 11 contabilizzazione degli investimenti già detenuti
Il piano di attività dello IASB
Dott. Ambrogio Virgilio
EY
EFRAG

Seconda giornata
Milano, venerdì 19 maggio 2017

LE PROBLEMATICHE SPECIFICHE
IN AMBITO BANCARIO E FINANZIARIO
IFRS 9 E IFRS 16

La classificazione e la misurazione degli strumenti finanziari: criticità e problemi applicativi
Classificazione e valutazione delle attività finanziarie, delle passività finanziarie e dei derivati
Coerenza tra business model e modello di valutazione: casi pratici
Problematiche applicative nell’esecuzione del test dei flussi di cassa contrattuali
Peculiarità e limiti applicativi della classificazione delle attività finanziarie nella categoria di valutazione a fair value con variazioni a OCI
Il modello contabile delle passività finanziarie e il trattamento contabile della variazione del merito creditizio dell’emittente per le passività finanziarie valutate a fair value
Dott.ssa Francesca Amatimaggio 
EY

Le principali criticità nella implementazione del modello di impairment  delle attività finanziarie e le ricadute sui processi del credito
La misurazione dell’expected credit loss (ECL): peculiarità per i diversi segmenti di forme tecniche, controparti e posizioni di rischio
La misurazione  delle variazioni significative del rischio di credito: aspetti applicativi
Come incorporare nei modelli i parametri forward looking
Le diverse tipologie di fonti informative rilevanti
L’evoluzione delle prassi regolatorie e le differenze con IFRS 9
Dott.ssa Chiara Del Prete
Mazars
EFRAG
Organismo Italiano di Contabilità

Lo sviluppo delle simulazioni di impatto sul provisioning
La metodologia per lo sviluppo delle simulazioni: criteri di staging, perdita attesa multiperiodale e analisi di scenario
Gli “ingredienti” utilizzati nella simulazione: basi dati e misure di rischiosità per la stima di PD e LGD
La significatività dei primi risultati
L’analisi di sensitività
Mitigare gli aumenti attesi di rettifiche attraverso interventi sui processi del credito: la simulazione sul potenziamento degli strumenti di early warning
Dott. Francesco Grande
Cerved Group

Il nuovo modello di general hedge accounting e le principali criticità operative
Il nuovo principio e la comparazione con lo IAS 39
La coerenza con il modello interno di gestione del rischio
Gli strumenti di copertura e le voci coperte secondo il nuovo principio
La contabilizzazione delle opzioni, dei forward e dei derivati in valuta
I criteri qualificanti per l’applicazione dell’hedge accounting
L’applicazione del modello IAS 39 carve-out ai fini del macrohedging in vigenza del nuovo IFRS 9
Le problematiche derivanti dal rimborso anticipato delle voci coperte
L’evoluzione nei principi di hedge accounting: il dynamic risk management
Dott. Emanuele Flappini
Mediobanca 
Dott. Paolo Broggian 
Mediobanca 

La disclosure relativa all’IFRS 9: fase di implementazione del principio, transizione e applicazione continuativa
Disclosure nei bilanci annuali: prime esperienze
Indicazioni su discosure qualitativa a regime
Indicazioni su reportistica e disclosure quantitativa a regime
Disclosure di transizione: il principio e le linee guida delle Autorità di vigilanza
Dott. Marco Roberti Vittory
Intesa Sanpaolo

Il nuovo principio contabile IFRS 16 “Leases”: ambito di applicazione e trattamento contabile nei bilanci del locatore e del locatario
Ambito di applicazione del principio
La nuova definizione di lease e le differenze tra contratti di lease e contratti di servizi
Le eccezioni per leasing di breve durata e per beni di valore esiguo
Il trattamento contabile del leasing nei bilanci del locatario (rilevazione iniziale e successiva)
Il trattamento contabile del leasing nei bilanci del locatore
Dott. Marco Viola
Assilea

Il nuovo principio contabile IFRS 16 “Leases”: regole di transizione e problematiche applicative
Le componenti dei lease payments (opzioni di rinnovo, pagamenti variabili, ecc.)
La rideterminazione del debito per leasing nelle varie situazioni
Il trattamento delle operazioni di sale and leaseback
Il trattamento delle rilocazioni
La disclosure
La prima applicazione del principio
Dott. Alessandro Frera
Unicredit Leasing

Seconda giornata
Milano, venerdì 19 maggio 2017

LE PROBLEMATICHE SPECIFICHE
PER LE IMPRESE INDUSTRIALI E COMMERCIALI
IFRS 15, IFRS 9 e IFRS 16

Il principio contabile IFRS 15 “Ricavi provenienti da contratti con i clienti”
Il nuovo principio sui ricavi: framework e scopo del principio
Le cinque fasi di applicazione del principio
Quali contratti con i clienti rientrano nell’applicazione?
Identificazione delle diverse “performance obligations”
Identificazione dei corrispettivi variabili nelle diverse componenti
L’iscrizione dei ricavi a un momento specifico e nel tempo
Prof. Giovanni Maria Garegnani
Università LUM Jean Monnet

Le principali criticità nell’applicazione del nuovo principio IFRS 15 
I principali settori impattati: esempi per settori
Le particolarità per royalties e licenze
Le modifiche ai sistemi e ai processi per produrre dati contabili e disclosure
L’impatto sull’informativa di bilancio
Aspetti controversi discussi e risolti dal Transition Resource Group
La transizione al nuovo principio: applicazione piena o modificata
Dott. Orazio Vagnozzi
KPMG
Assirevi

Le principali criticità nell’applicazione del nuovo principio IFRS 15 nel settore TLC
Le caratteristiche del settore e i principali impatti: esemplificazione di un’offerta bundle
La mappatura e la selezione delle “informazioni contrattuali”
L’individuazione delle “performance obligation”
L’allocazione del corrispettivo complessivo (transaction price) alle diverse “performance obligation”
La gestione, il monitoraggio e la valutazione del cd. “Contract Asset”
La necessità di un motore di calcolo e la relativa integrazione con i sistemi informativi aziendali legacy
L’impatto sull’informativa di bilancio
La transizione al nuovo principio (applicazione retrospettiva piena o modificata)
Dott. Bruno Morino
TIM
Organismo Italiano di Contabilità

L’applicazione del nuovo IFRS 9 “Hedge accounting” nel settore industriale e commerciale
Gli obiettivi del nuovo principio e la comparazione con lo IAS 39
Gli strumenti di copertura e le voci coperte secondo il nuovo principio
I criteri qualificanti per l’applicazione dell’hedge accounting
Prof.ssa Claudia Mezzabotta
Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano
EFRAG
FEE

L’applicazione del nuovo IFRS 9 per la “Classificazione e misurazione” al settore industriale e commerciale
La classificazione delle attività finanziarie e il trattamento dei derivati impliciti
Il test ne dei flussi di cassa contrattuali ai fini della classificazione e la rilevanza del business model
Peculiarità e limiti applicativi della classificazione delle attività finanziarie nella categoria di valutazione a fair value con variazioni a OCI
La classificazione e la valutazione delle passività finanziarie
Informativa in fase di transizione
Informativa qualitativa e quantitativa a regime
Dott. Massimiliano Semprini 
Deloitte
Organismo Italiano di Contabilità

Il nuovo principio contabile IFRS 16 “Leases”: ambito di applicazione e trattamento contabile nei bilanci del locatore e del locatario
Ambito di applicazione del principio
La nuova definizione di lease e le differenze tra contratti di lease e contratti di servizi
Le eccezioni per leasing di breve durata e per beni di valore esiguo
Il trattamento contabile del leasing nei bilanci del locatario (rilevazione iniziale e successiva)
Il trattamento contabile del leasing nei bilanci del locatore
Dott. Alessandro Turris 
PricewaterhouseCoopers 

Il nuovo principio contabile IFRS 16 “Leases”: regole transitorie e problematiche applicative
Le componenti della Lease Liability (lease payments)
Le componenti del Right of Use Asset
Effetti contabili delle modifiche nelle assunzioni iniziali
Il trattamento delle operazioni di sale and leaseback
Il trattamento delle rilocazioni (sublease)
Le disclosure
La prima applicazione del principio
Dott. Giorgio Alessio Acunzo 
EY
ICHEC Management School di Brussels
Organismo Italiano di Contabilità

Dott.ssa Silvana Anchino *
Responsabile
Ufficio di Vigilanza Informazione Emittenti
Consob

Dott. Giorgio Alessio Acunzo 
Senior Manager e Componente IFRS Desk
EY
Docente IFRS
ICHEC Management School di Brussels
Componente Gruppo Internazionale
Organismo Italiano di Contabilità

Dott.ssa Francesca Amatimaggio 
EY

Dott. Paolo Broggian 
Responsabile Strumenti Finanziari in Bilancio
Mediobanca

Dott. Francesco Caligiore 
KPMG
Componente Commissione Ifrs
Assirevi

Dott.ssa Chiara Del Prete
Partner
Mazars
Componente
Financial Instruments Working Group (FIWG)
EFRAG
Componente Gruppo Internazionale
Organismo Italiano di Contabilità

Dott. Emanuele Flappini
Responsabile Bilancio
Mediobanca

Dott. Alessandro Frera 
Head of Administration
Unicredit Leasing

Prof. Giovanni Maria Garegnani
Ordinario di Economia Aziendale
Università LUM Jean Monnet

Dott. Francesco Grande
Head of Consultancy Unit
Cerved Group

Prof.ssa Claudia Mezzabotta
Professore a Contratto
Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano
SME Working Group
EFRAG
Financial Reporting Policy Group
FEE

Dott. Bruno Morino
Responsabile Principi Contabili, Revisione e Prospetti Informativi
Amministrazione e Bilancio
TIM
Componente Gruppo Internazionale
Organismo Italiano di Contabilità

Dott.ssa Silvia Persichetti 
Organismo Italiano di Contabilità

Dott. Leonardo Piombino 
Technical Principal
Organismo Italiano di Contabilità

Prof. Alberto Quagli 
Ordinario di Economia Aziendale
Università di Genova

Dott. Marco Roberti Vittory
Direzione Amministrazione e Fiscale
Intesa Sanpaolo

Dott. Massimiliano Semprini 
Partner
Deloitte
Componente Gruppo Internazionale
Organismo Italiano di Contabilità

Dott. Alessandro Turris 
National Technical Partner
PricewaterhouseCoopers

Dott. Orazio Vagnozzi
Partner KPMG
Componente
IFRS Group KPMG International
Componente
Commissione IFRS Assirevi

Dott. Marco Viola
Responsabile Fiscale
Assilea

Dott. Ambrogio Virgilio
Partner
EY
Componente
Technical Expert Group (TEG)
EFRAG

* La relazione è presentata a titolo personale e non impegna la posizione dell’Ente di appartenenza. In attesa di autorizzazione.

Quota di partecipazione in aula
La quota di partecipazione in aula include la consegna del materiale didattico in formato elettronico, la partecipazione alle colazioni di lavoro e ai coffee breaks, la possibilità di presentare direttamente ai relatori domande e quesiti di specifico interesse.

Quota di partecipazione in videoconferenza
La quota di partecipazione in videoconferenza include l’invio del materiale didattico in formato elettronico e la possibilità di presentare ai relatori domande e quesiti di specifico interesse a mezzo chat.

In caso di videoconferenza di gruppo (che abilita un collegamento adeguato alla proiezione dell’evento in aule predisposte per una fruizione multipla) è necessario contattare la Segreteria organizzativa per un preventivo personalizzato.

Modalità di funzionamento della videoconferenza
É possibile accedere all’evento formativo attraverso il proprio personal computer o il proprio tablet con una semplice connessione a Internet. La piattaforma tecnologica utilizzata da Optime non necessita infatti di requisiti tecnici particolari e non richiede di installare alcun software.

Alcuni giorni prima dell’evento il partecipante riceverà per posta elettronica le credenziali, le istruzioni di accesso e un test per verificare che la postazione da cui accede sia correttamente impostata. Il giorno del convegno basterà selezionare il link che troverà nella mail e inserire le credenziali per accedere all’aula virtuale.

Durante la lezione, oltre a vedere e sentire il docente sarà possibile visionare simultaneamente le slides di supporto appositamente predisposte.

Oltre che ascoltare il relatore e seguire la presentazione, ogni utente collegato potrà inoltre porre domande e quesiti su tematiche di specifico interesse a mezzo chat, alle quali il relatore risponderà al termine della relazione.

Modalità di iscrizione
L’iscrizione si intende perfezionata al momento del ricevimento del modulo di registrazione, da inviare via fax al numero 011.5539113 o via mail all’indirizzo info@optime.it, integralmente compilato. Il numero dei posti disponibili è limitato e la priorità d´iscrizione è determinata dalla data di ricezione del modulo di registrazione. Si consiglia pertanto di effettuare una preiscrizione telefonica.

Modalità di pagamento
La quota di partecipazione deve essere versata all’atto della presentazione della richiesta di iscrizione e in ogni caso prima dell’effettuazione dell’intervento formativo tramite bonifico bancario intestato a:

Paradigma SpA – Corso Vittorio Emanuele II, 68 – 10121 Torino
c/o Banco Popolare Società Cooperativa
IBAN IT 78 Y 05034 01012 000000001359

Verrà spedita fattura quietanzata intestata secondo le indicazioni fornite.

Formazione finanziata
La quota di partecipazione all’iniziativa può essere completamente rimborsata tramite voucher promossi dai Fondi Paritetici Interprofessionali. Optime offre la completa e gratuita gestione delle spese di progettazione, monitoraggio e rendicontazione.

Attestato di frequenza e crediti formativi
Al termine dell’intervento formativo sarà rilasciato ai partecipanti che hanno regolarmente preso parte ai lavori l’attestato di partecipazione nominativo. Il rilascio dei relativi crediti formativi è subordinato alla approvazione degli Ordini Professionali. Lo stato degli accreditamenti sarà periodicamente aggiornato.

Si precisa che la partecipazione in videoconferenza non permette il riconoscimento dei crediti formativi professionali

Diritto di recesso e modalità di disdetta
É attribuita ai partecipanti la facoltà di recedere ai sensi dell’art. 1373 c.c. Il recesso dovrà essere comunicato in forma scritta almeno sette giorni prima della data di inizio dell’evento formativo (escluso il sabato e la domenica). Qualora la disdetta pervenga oltre tale termine o qualora si verifichi di fatto con la mancata presenza al corso, la quota di partecipazione sarà addebitata per intero e sarà inviato al partecipante il materiale didattico. In qualunque momento l’azienda o lo studio potranno comunque sostituire il partecipante, comunicando il nuovo nominativo alla nostra Segreteria organizzativa.

Variazioni di programma
Paradigma SpA, per ragioni eccezionali e imprevedibili, si riserva di annullare o modificare la data dell’intervento formativo, dandone comunicazione agli interessati entro tre giorni dalla data di inizio prevista. In tali casi le quote di partecipazione pervenute verranno rimborsate, con esclusione di qualsivoglia onere o obbligo a carico di Paradigma SpA. Paradigma SpA si riserva inoltre, per ragioni sopravvenute e per cause di forza maggiore, di modificare l’articolazione dei programmi e sostituire i docenti previsti con altri docenti di pari livello professionale.

Per ulteriori informazioni o necessità è possibile contattare la Segreteria organizzativa al numero 011.0204111 o all’indirizzo di posta elettronica info@optime.it.

Quota aula

€1050 + Iva una giornata
€1980 + Iva due giornate

Quota videoconferenza

€950 + Iva una giornata
€1780 + Iva due giornate

In caso di videoconferenza con accessi multipli è necessario contattare la Segreteria organizzativa per un preventivo personalizzato.

Early booking -20%
Inviando il modulo di iscrizione entro il 27 aprile si avrà diritto a una riduzione del 20% sulla quota di partecipazione.

Crediti formativi
L’Ordine dei Dottori Commercialisti di Milano ha deliberato l’accreditamento con l’attribuzione di 16 CFP per l’intero progetto formativo. L’accreditamento non è previsto per la partecipazione in videoconferenza.

Progetto Giovani Eccellenze -30%
L’adesione all’evento formativo permette di iscrivere una seconda risorsa che non abbia compiuto il 35° anno di età e proveniente dalla stessa organizzazione con una riduzione del 30% sulla seconda quota di partecipazione.

Formazione finanziata
La quota di partecipazione all’iniziativa può essere completamente rimborsata tramite voucher promossi dai Fondi Paritetici Interprofessionali. Optime offre la completa e gratuita gestione delle spese di progettazione, monitoraggio e rendiconto.


I campi con (*) sono obbligatori

Dati relativi all'evento

Dati relativi al richiedente

Dati per eventuale partecipante under 35

Dati per la fatturazione elettronica

  Split Payment:
Si
No

Per informazioni contattare


L'iscrizione all'evento formativo si intende perfezionata al momento del ricevimento, da parte di Paradigma SpA, del presente modulo di registrazione compilato in ogni sua parte, stampato, firmato e inviato via e-mail all'indirizzo info@optime.it. Riceverete via email conferma dell'avvenuta iscrizione.


I dati forniti a Paradigma SpA sono raccolti e trattati, con modalità anche informatiche, esclusivamente per evadere la Sua richiesta di partecipazione all’intervento formativo e svolgere le attività a ciò connesse. I dati potranno essere trattati, per conto di Paradigma SpA, da dipendenti e collaboratori incaricati di svolgere specifici servizi necessari all’esecuzione delle Sue richieste. Il conferimento dei suoi dati, pur essendo facoltativo, si rende necessario per l’esecuzione del servizio richiesto. Solo in caso di Sua autorizzazione i dati saranno inoltre conservati e trattati da Paradigma SpA per effettuare l’invio di materiale informativo relativo a prossime iniziative di Paradigma SpA. Lei potrà esercitare i diritti sanciti agli artt. 15 – 22 del Regolamento (UE) 2016/679 inviando una richiesta scritta a Paradigma SpA con sede in Torino, C.so Vittorio Emanuele II, 68, tel. 011.538686, fax 011.5621123. Letta l’informativa, acconsente all’utilizzo dei dati inseriti nel presente modulo per l’invio del materiale informativo?
Mod.3.4 rev. 3 del 30/11/2018

Data

Inizio
18 maggio 2017 ore 9:00
Fine
19 maggio 2017 ore 18:00
ORARIO
9.00 – 13.30 14.30 – 18.00

Sede

Milano, 18 e 19 maggio 2017
Carlton Hotel Baglioni
Via Senato, 5 Milano

Organizzatore

Roberto Serafino
Telefono
011 02 04 111
Email
rserafino@paradigma.it

ISCRIVITI

Condividi