Placeholder address.
info@optime.it
011 0204111

Con Quota 100 primo assegno erogato ad aprile

Con Quota 100 primo assegno erogato ad aprile

Riportiamo parte di un interessante articolo comparso il 19 gennaio 2019 su Il Sole 24 ore.

I lavoratori nati entro il 31 dicembre 1959 sono i destinatari della pensione “quota 100”. Infatti, per il triennio 2019/2021 sarà possibile accedere al trattamento pensionistico con almeno 62 anni di età e 38 anni di contributi. Il requisito anagrafico non sarà indicizzato alla speranza di vita del 2021 e l’accesso alla pensione sarà possibile anche successivamente al termine della sperimentazione, sempreché i requisiti risultino perfezionati entro 31 dicembre 2021.

Nel conteggio del requisito contributivo dovranno essere presenti almeno 35 anni di contributi di lavoro effettivo, senza considerare i periodi coperti figurativamente per eventi legati a malattia e a disoccupazione (ora Naspi).
La pensione “quota 100” può essere attivata dai lavoratori iscritti all’Assicurazione generale obbligatoria, alle forme sostitutive ed esclusive della medesima – gestite dall’Inps – nonché alla Gestione separata.

Le persone potenzialmente beneficiarie non devono essere titolari di un trattamento pensionistico diretto a carico di una delle gestioni ed è possibile ricorrere al cumulo contributivo, previsto dalla legge 228/2012. Tuttavia occorre precisare che il cumulo opererà in forma “ridotta” rispetto alla versione classica. Di norma è possibile cumulare le gestioni assicurative sopra citate, nonché le contribuzioni accreditate presso le Casse dei liberi professionisti. Ma il decreto-legge prevede espressamente che le gestioni cumulabili sono solo quelle gestite dall’Inps, pertanto devono ritenersi escluse le Casse professionali, nonché le gestioni sostitutive dell’Ago facenti capo ad altro Istituto. [leggi tutto l’articolo]

Nel corso del workshop organizzato da Optime Le novità in materia pensionistica e la gestione dei lavoratori anziani previsto a Roma il 21 febbraio 2019  e a Milano il 28 febbraio 2019, saranno presentate le importanti novità in materia pensionistica introdotte dalla Manovra 2019 e sarà analizzato l’impatto di tali novità sulle politiche di gestione degli older workers.

Il workshop rappresenta un’occasione unica per confrontarsi direttamente con una risorsa apicale di Inps e presentare domande e casi di specifico interesse.

 

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.